IL BENESSERE ANIMALE SECONDO FUMAGALLI SALUMI

È andato in onda su Euronews un servizio girato a inizio aprile negli allevamenti di Fumagalli Industria Alimentari SpA, azienda pluripremiata che segue i più importanti protocolli europei di benessere animale e vanta numerose certificazioni, tra cui Emas, Ifs Food e Kiwa Agrifood. La trasmissione “Farm to Fork“, prodotta in partnership con la Direzione Generale Salute della Commissione Europea, ha voluto dedicare una delle dieci puntate in programma all’impresa di Tavernerio e alle pratiche virtuose adottate per assicurare un trattamento equo degli animali.

Nel mini documentario, intitolato “Animali più felici, consumatori più sani“, la troupe visita alcuni allevamenti vicino a Milano, Brescia e Cremona intervistando Pietro Pizzagalli (Head of Breeding Sector), Giorgio Santi (Breeding Manager presso la scrofaia di Nerviano) e Arnaldo Santi (Head of Marketing) e raccontando come i suini che vivono in spazi all’aperto e su paglia, monitorati da remoto tramite sensori elettronici, abbiano meno probabilità di sviluppare stress e patologie. Migliori condizioni di allevamento e rigide regole sanitarie hanno senza dubbio effetti positivi sulla salute degli animali, riducono la necessità di somministrare farmaci e di conseguenza impattano positivamente sulla qualità del cibo derivato.

La Direzione Generale Salute, sponsor del programma che si occupa dei vari aspetti della produzione e trasformazione del cibo, dal campo al piatto del consumatore, ha scelto e segnalato proprio Fumagalli Industria Alimentari SpA, per la sua attenzione al rispetto di precisi protocolli sull’Animal Welfare. senza i quali questa dicitura resterebbe solo un’etichetta priva di valore. Il tema è più attuale che mai, se si considera che ogni anno in Europa si producono più di 40 milioni di tonnellate di carne per il consumo alimentare e il settore zootecnico dell’Ue consuma più antibiotici del settore medico umano, contribuendo alla diffusione della resistenza antimicrobica.

Powered by